Solo per una settimana la personale di Renzo Crociara presso il temporary di Via Solferino. Un artista in grado di rappresentare il reale in una dimensione onirica e magica

Si chiama il rewind dell’anima, la mostra personale dedicata a Renzo Crociara presso lo spazio temporary di Via Solferino. 

Perché rewind? Rewind è un viaggio a ritroso, ripercorrendo la carriera di un grande artista che partendo da un realismo quasi estremo, attento a tematiche storiche e sociale, è arrivato all’approdo sereno di una dimensione paesaggistica onirica. Luoghi cari all’artista, trasfigurati in una dimensione che sa essere nel contempo evanescente e reale. Ecco che da lontano si scorgono dei casali avvolti nella nebbia e, come in un film, i dettagli si rivelano poco a poco. Tra le opere c’è anche il treno dal cui finestrino, comodo comodo, l’artista sembra osservare i luoghi della sua infanzia. È il grande ritorno di Ulisse a Itaca, l’approdo alla terra natia dopo un lungo viaggio. .

I suoi luoghi sono i nostri luoghi, sembra quasi di sentire il profumo dei campi appena arati d’estate, o di camminare su un terreno invernale su cui è caduta una leggera neve. La massima espressione di questo gran ritorno è la rappresentazione della casa, della sua casa. Angoli, scorci, sprazzi che hanno il magico potere di emozionare chi li guarda facendolo sentire a casa. Nella casa dei propri ricordi, nella casa che ancora deve venire, unendo uomini, donne e generazioni in una contemplazione viva, viva come la sua arte.

Renzo Crociara. Nasce in provincia di Ferrara, a Codigoro, il 4 febbraio del 1959. Inizia a dipingere da giovanissimo, dedicandosi prima a un figurativo con intenti sociali approdando poi a un iperrealismo estremo. A partire dagli anni 70 si dedica all’autoritratto e ai viaggi, alla scoperta del mondo. Paese dopo paese, Francia, Spagna, Stati Uniti il suo stile evolve raggiungendo uno stile figurativo classico. Sparisce l’autore ma rimangono i suoi oggetti di uso quotidiano e la sua pittura vira verso una dimensione quasi intimistica, verso la sfera domestica: gli occhiali da lettura, i suoi vestiti, una busta da lettera. Casa sua. Renzo Crociara ha trovato il suo stile, la sua verità e il mondo che ne consegue è un susseguirsi di paesaggi, scorci che sono nel contempo reali e astratti, evanescenti e molto concreti. Luoghi che diventano, in uno scambio biunivoco, luoghi dell’anima.

La mostra Il rewind dell’Anima si tiene presso lo Spazio Temporary di Via Solferino, da martedì 12 febbraio fino a domenica 17

Ingresso Libero

Pubblicato il