Veronica Bertesago, la nostra esperta di wedding, stile e tendenze ci ha invitato a seguirla nel backstage di un matrimonio firmato Ca’ del Facco. Tra tavoli e fiori da allestire e tanti dettagli da controllare non c’è certo da annoiarsi. L’obiettivo? Che sia tutto, ma proprio tutto, perfetto!

È uno splendido pomeriggio di giugno e a Ca’ del Facco sono in corso i preparativi per il matrimonio serale di Matteo e Francesca. Veronica Bertesago, esperta di stile, wedding e tendenze, ci aspetta in giardino dove, insieme al maître, sta definendo gli ultimi dettagli sulla mise en place.

Abbiamo voluto raggiungerla proprio nel clou dei preparativi per farci spiegare e per osservare in diretta l’allestimento di un matrimonio firmato Ca’ del Facco, una macchina perfetta dove nulla ma proprio nulla è lasciato al caso.

“I nostri sposi hanno scelto un ricevimento en plein air, un banchetto dal sapore romantico nel giardino segreto. Si parte con il cocktail di benvenuto e con l’aperitivo, tra angoli gourmet e isole show cooking, dove i piatti verranno preparati in diretta, non senza qualche effetto spettacolare, proprio sotto gli occhi degli ospiti. Per la cena vera e propria ci sono tavoli imperiali alternati a tavoli rotondi con sottopiatti a specchio, piatti in ceramica total white e, chiaramente, posateria preziosa. Per i centritavola, peonie rosa, ortensie bianche con al centro una candela. All’imbrunire accenderemo tutte le candele e sembrerà di essere davvero in un bosco incantato.” ci racconta con gli occhi che brillano.

Dalle suite affacciate sul giardino escono lo sposo in compagnia dei genitori e degli amici. Emozionati osservano la scenografia che prende vita sotto i loro occhi, cosi come l’avevano sempre sognata. Veronica si sofferma a scambiare qualche chiacchera con Matteo rassicurandolo che tutto sarà perfetto.

“La maggior parte degli invitati è già qui, nelle suite in cui trascorreranno la notte. Possono prepararsi con calma, godersi la festa senza il pensiero del rientro in auto e la mattina seguendo ritrovarsi per la prima colazione e stare con gli sposi ” ci racconta. Le camere sono affacciate o sul giardino o sul lago e sembra davvero di essere in un luogo di vacanza, un’oasi di pace lontano dalla città. 

Nella suite della sposa, rigorosamente opposta rispetto a quella dello sposo, la sua equipe di make up artist, hair staylist e è al lavoro per preparare lei, le damigelle e le amiche al grande momento.

Veronica si sposta al tableau mariage caratterizzato da un tema spaziale, in senso letterale: i tavoli infatti sono associati ai pianeti. Su ogni tavolo, poi, verrà sistemato il segnatavolo, un’originale cornice con la lista degli occupanti, in modo che, finito l’aperitivo, tutti possano trovare agevolmente dove sedersi. 

Mentre parliamo, all’improvviso, il cielo si riempie di nuvole. Guardiamo Veronica preoccupati ma lei sorride tranquilla. “Abbiamo sempre un piano B sia per la cerimonia che per il ricevimento, Naturalmente speriamo non piova ma, se anche dovesse, all’interno abbiamo già allestito i tavoli. Nulla deve guastare o interferire con il giorno più bello dei nostri ospiti…” ci rivela.

Via via che il tempo passa il ritmo si fa più serrato. Veronica si muove veloce ma calma occupandosi prima delle bomboniere, delle raffinate candele profumate in tre diverse fragranze. Le candele sono disposte su un meraviglioso tavolo antico nella grande hall e, al momento giusto, tre di esse verranno accese in modo che gli invitati possano sentirne la fragranza e scegliere così la preferita.

Ci spostiamo quindi sulla terrazza affacciata sul lago, per la confettata.
“Matteo e Francesca sono una coppia giovane e ho selezionato confetti dai gusti gourmet e originali. Pere e cioccolato, vaniglia senza dimenticare lo zenzero. Li dispongo in alzatine in cristallo decorate con un nastro rosa abbinato al centrotavola e ai fiori” ci spiega.

L’allestimento coordinato è parte integrante del servizio che Veronica offre ai suoi ospiti. Loro scelgono il tema, o i colori, e lei crea una scenografia personalizzata. Personalizzata come il menu. Oggi ad esempio il menù è una raffinata selezione di piatti gourmet con un occhio particolare ai cereali bio, alle verdure dell’orto e ai prodotti KM0.

“Gli ospiti con delle intolleranze avranno un menù dedicato e saranno serviti direttamente con proposte alternative evitando così l’imbarazzo e il fastidio di dover rifiutare un piatto e aspettare la portata successiva. Se è festa deve esserlo per tutti” ci tiene a precisare.

Il flower designer, con cui Ca’ del Facco collabora da anni, richiede la presenza di Veronica su The Island, la meravigliosa isola in mezzo al lago dove vengono celebrati i riti all’aperto.

The Island è il nostro tratto distintivo, la possibilità di sposarsi sull’acqua anche qui in pianura. Gli sposi diranno il loro si sotto il romantico gazebo ricoperto di peonie rosa e ortensie bianche, coordinato con il centrotavola ” ci illustra mentre contemporaneamente scambia gli ultimi aggiornamenti con un membro dello staff del flower designer.

Due file di sedie candide, divise da un lungo tappeto bianco, non aspettano altro che gli invitati.
“La passerella bianca è protetta da una pellicola che viene tolta solo all’ultimo in modo che si preservi perfetta per l’arrivo della sposa” precisa Veronica.

Francesca arriverà costeggiando parte del lago in modo che tutti gli invitati abbiano il tempo di ammirarla. Anche Veronica, allora, si fermerà per qualche minuto a vivere la magia dell’entrata della sposa. Un momento sempre suggestivo, anche dopo decine di matrimoni, che la fa ancora emozionare e le fa adorare ancor di più il suo lavoro.

Vi serve l’aiuto di Veronica per organizzare un matrimonio, un evento o allestire casa vostra per un’occasione speciale? Contattatela scrivendo a vbertesago@gmail.com oppure al numero 3428270227. 

 

 

Pubblicato il