Natale a Miami, ma anche a New Orleans, con Massimo Agliardi e la Crown Jewels, che da 15 al 22 dicembre ci porta alla scoperta di due magiche città. Con una tappa a Key West! Pochissimi posti!

Oggi Massimo ci porta in due magiche città: Miami e New Orleans. Due mondi diversi accomunati dalla forza dirompente della contaminazione culturale in un viaggio che, pur rimanendo negli Stati Uniti, permette davvero di attraversare il mondo, la sua storia, il suo passato e la prospettiva di un futuro all’insegna della creatività.

La chiamano Magic City e, il motivo, è presto spiegato. Prima di tutto perché a Miami splende sempre il sole e, anche quando piove, la temperatura non scende mai sotto i venti gradi.

A Miami il sogno americano, con le ragazze dalle curve esplosive e i ragazzi dai fisici scultorei, è lambito da un mare cristallino che non ha nulla da invidiare alle isole dei Caraibi.

La vita si snoda tra sky bar, ristoranti stellati e negozi alla moda e localini dove respirare l’atmosfera colorata e rilassata dell’Havana in un continuo saliscendi tra il Nord America e l’America Latina, due culture e due paesi diversi che hanno raggiunto quello che, se fossimo in un ristorante, si chiama fusion.

Divertimento assicurato ma anche tanto da vedere. Le Everglades, con le infinite paludi popolate da coccodrilli e da cacciatori armati di stivaloni e cappello protagonisti di tantissimi reality che molti di voi avranno visto. Ci si può avventurare a bordo di una canoa, liberare il James Bond che è in ognuno di noi e vivere davvero a contatto con la natura.

E poi Key West con i lunghi ponti che, già a percorrerli, ci si sente protagonisti di un film, alla fine dei quali si stagliano dedali di isole incontaminate, con le casette in legno e quello stile di vita rilassante che, per dirne una, stregò Hemingway. La sua dimora, una tipica villa in stile coloniale, è visitabile rivivendo il fervore creativo che ispirarono alcune tra le opere più famose dell’autore.

Miami è anche uno degli scenari artistici più vivaci e promettente dei nostri tempi. Ci sono gli splendidi palazzi in art déco e un’infinita serie di galleria d’arte contemporanea a cielo aperto. Non per niente, a dicembre, Art Basel, la fiera d’arte più importante al mondo si sposta proprio a Miami portando con sé quadri e sculture milionari e, la notte, le feste più cool di tutta la stagione.

Il nostro viaggio, però, non finisce e un areo ci porterà a New Orleans che, a 14 anni dall’uragano Katrina,sta rivivendo una seconda età dell’oro.

Un po’ come nel nostro Dopo Guerra, addirittura hanno creato il termine creative distruction, la voglia di ricostruire e di normalità ha visto la rinascita di New Orleans che, oggi più che mai, è il trionfo dell’arte, dell’amorevole convivenza tra culture diverse e della celebrazione delle loro sfaccettatura in un gioioso intreccio dall’anima soul.

Americani, Francesi, Caraibici e Africani hanno ricreato un piccolo micro mondo dove passeggiare nel quartiere Francese, perfetto per lo shopping e la moda, per poi spostarsi nella zona creola per una cena a base di sapori, e sound, che inneggiano al calore della Lusiana, alle storie degli schiavi che, dopo anni di inenarrabili atrocità, hanno trovato un luogo dove vivere la propria cultura.

Per non dimenticare è possibile visitare le piantagioni simbolo del colonialismo. Nonostante si tratti di uno dei capitoli peggiori della storia, non c’è tristezza per quello che è stato ma solo la voglia di vivere intensamente un presente bellissimo.

In questa nuova New Orleans, che tutti chiamano Nola, il verde è una componente essenziale della vita di tutti i giorni. Dal Louis Armstrong Park, il polmone verde della città, alle escursioni a bordo di canoa tra tortuosi canali ombreggiati da cipressi e dimora degli alligatori.

Non si può ripartire senza aver assaggiato uno degli squisiti cocktail che, secondo una divertentissima leggenda, sarebbero stati inventati proprio qui quando, un geniale farmacista, avrebbe aggiunto del cognac ai medicinali, giusto per renderli un pochino più gradevoli.

Gli amanti della magia e del paranormale potranno perdersi tra vicoletti che vendono bamboline voodoo, filtri d’amore e pozioni magiche con quella spiritualità che riduce il confine tra sacro e profano e stuzzica la curiosità degli occidentali, anche di chi non lo vuole dire.

Il nostro viaggio non può finire prima di essere saliti a bordo di un romantico battello con le pale per una crociera sul Mississippi, da dove ammirare l’infuocato tramonto sullo sfondo dei colori, dei profumi e dei sapori di una città che, un po’ come la fenice, è risorta dalle proprie ceneri con un messaggio di gioia e speranza.

Il viaggio Miami-New Orleans è in programma dal 15 al 22 dicembre 2019. Informazione, costi e programma da ritirare direttamente presso la Crown Jewels. Solo 8 posti.

 

 

Pubblicato il