Tarcisio Agliardi, grande viaggiatore ci racconta l’Oman, un magico paese dove vivere magia, sogni e bellezze da Mille e una Notte!

Questo mese Tarcisio Agliardi ci porta alla scoperta dell’Oman,un paese magico dove le atmosfere da mille e una notte si stagliano sullo sfondo della sabbia del deserto. Natura, cultura, tradizione e misteri si intrecciano in un viaggio alla scoperta della vera essenza d’Oriente.

A differenza di Dubai o di Abu Dhabi, l’Oman è un paese molto tradizionale, rimasto fedele a usanze e costumi prettamente arabi.

È un Sultanato con una situazione politica molto stabile e pacifica. L’Oman ha sempre avuto una sua forte indipendenza tanto che, nel 18° secolo, divenne un paese coloniale al pari delle grandi potenze occidentali. Nel novecento, però, il sultanato entrò in crisi e il paese passò sotto l’egemonia inglese, con un protettorato che gli garantì comunque una certa libertà. Dal 1971 è tornato ad essere un Sultanato e, una decina di anni fa, ha iniziato ad aprirsi al turismo con la creazione di Salalah perla di mare affacciata sull’Oceano Indiano.

 Quello che vogliamo farvi conoscere, però, non è il mare, comunque splendido, ma le montagne, la natura, i villaggi arroccati e naturalmente la capitale Muscat, la città bianca. Caratterizzata da un susseguirsi di immacolate case bianche sullo sfondo di strade altrettanto candide, Muscat è dominata dalla Grande Moschea, un esemplare di architettura mediorientale voluta dall’attuale sultano. Da non perdere anche ilsouk che, oltre a offrire incredibili tesori di artigianato locale, è atipico per l’atteggiamento dei venditori che, invece di circondare i turisti proponendo la propria merce, se ne stanno dietro le loro bancarelle pazientemente in attesa.

Salutata Muscat si procede verso Ras Al Jinz la splendida zona costiera dove si possono ammirare le tartarughe che, ogni giorno, raggiungono la terra per deporre le uova, nascoste in grandi buche nella sabbia. I più fortunati potranno osservare le tartarughe appena nate fare il primo ingresso in mare e iniziare cosi la propria vita acquatica.

Con l’arrivo al Wahiba Sand inizia l’esplorazione del deserto a bordo di potenti fuoristrada che si destreggeranno tra dune dorate e infinite distese di sabbia fino a confluire in Arabia Saudita nel Rual Khami, il deserto più grande e inospitale del mondo allietato però dagli splendidi Wadi. I wadi sono delle vallate, nascoste gelosamente dal deserto: delle oasi verdi caratterizzate da una vegetazione lussureggiante, da acqua cristallina e da magnifici resort dove rilassarsi e provare i rituali di relax orientali.

Arrampicandosi sulle montagne la sabbia cede il posto a rocce millenarie e vegetazione selvaggia, un saliscendi intervallato da deliziosi villaggi cristallizzati a secoli fa che ricordano un po’ il Medioevo. Sulla Jebel Akdhar, la montagna verde, sapientemente mimetizzati nella natura ci sono incredibili lodge con piscine a sfioro che si aprono maestose sulla vallata sottostante permettendo davvero di abbracciare tutto il paese in un solo scorcio.

Bastano 7-8 giorno per assaporare l’essenza del paese in un tour che partendo dalla costa arriva alle montagne e al deserto con, naturalmente, un po’ di tempo per visitare Muscat.Il volo diretto impiega circa 6 ore.

La solida stabilità politica lo rende un paese veramente sicuro, forse uno dei più sicuri del Medioriente, e strutture moderne, strade ben curata si prestano a viaggiatori di qualsiasi età.

Per chi fosse interessato Tarcisio Agliardi accompagnerà personalmente dal 18 al 25 di ottobre in un viaggio con l’inconfondibile stampo Crown Jewels. Verranno toccati i luoghi di cui vi abbiamo parlato a bordo di comodi van privati per le città e di fuoristrada per il deserto e le montagne. I pernottamenti saranno tutti in ricercate strutture di alto livello. Info e prenotazioni presso l’agenzia Crown Jewels. Telefono: 0372808906.  Galleria del Corso 4, Cremona!

 

 

 

Pubblicato il