Veronica Bertesago, esperta di style, wedding e nuove tendenze, non ha dubbi: l’abito da sposa giusto esiste per tutte. Basta scegliere la forma adatta al proprio fisico.

L’esperta di style, wedding e nuove tendenze Veronica Bertesago di Cà Del Facco, ci svela qualche segreto per l’abito da sposa perfetto e adatto ad ogni corpo  e qualche anticipazione sulle nuovissime tendenze Bridal.

A ogni fisico il suo abito da sposa

Trovare l’abito da sposa, si sa, non è di certo una scelta facile. Nessuna donna è perfetta. Mela, pera, rettangolo, triangolo rovesciato qualsiasi sia la forma del corpo vi è sempre l’abito giusto. Conoscere il proprio corpo e i modelli in grado di valorizzarlo al meglio significa essere già a metà dell’opera.

Di seguito ecco i consigli su come trovare l’abito perfetto.

In generale sarebbe meglio partire dalla forma dell’abito, ovvero scovare il modello che valorizzi i punti di forza e che calzi a pennello. Individuato il taglio, allora si può pensare allo stile, alla trama e al gusto personale.

  1. Fisico a pera: rientrano in questa categoria le donne che hanno spalle strette, fianchi larghi e vita sottile. Gli abiti adatti sono sicuramente quello a principessa, con gonna molto ampia e voluminosa, oppure lo stile impero con gonna semplice e corsetto elaborato in modo da bilanciare la figura allargando il volume del busto, in un perfetto equilibrio tra le parti.
  2. Fisico a triangolo rovesciato: molto comune tra le super sportive, è caratterizzato da spalle larghe e fianchi stretti. Perfetti l’abito a sirena, o l’abito ad “A” (leggermente svasato nella parte inferiore) modelli che valorizzano la tonicità muscolare esaltando il punto vita.
  3. Fisico a clessidra. È un fisico proporzionato con spalle larghe quanto i fianchi e vita stretta. Pur essendo una tipologia che sta bene con qualsiasi abito da sposa, il modello a sirena e quello ad “A” sono i più indicatiin quanto esaltano la vita sottile, da sempre sinonimo di grande stile.
  4. Fisico a rettangolo. È una corporatura particolarmente androgina, con un punto vita poco evidente. L’abito da sposa giusto è un modello scivolato, a sottoveste, abbinato a una scollatura a V che evidenzia le curve e dona femminilità;
  5. Fisico a mela. È la donna con rotondità localizzate nella parte centrale del fisico, che possono essere attenuate con un abito morbido dall’effetto fluido che fa molto chic. Consigliatissimi lo stile impero che scende delicatamente su tutta la lunghezza e valorizza il decolleté. Per slanciare le braccia meglio scegliere un modello con le maniche in tessuto velato come pizzo o tulle. Se la cerimonia sarà particolarmente informale è possibile azzardare anche con un abito corto a ruota tagliato sotto il seno che slancia la figura e dona un’allure molto sensuale.

 E in fatto di novità? Dalla Barcellona Brida Fashion Week, evento mondiale legato alla sposa, ecco le novità.

 Si utilizzeranno sempre di più colori insoliti per un abito da sposa: il rosso, il giallo e il viola oltre che modelli sontuosi, con dettagli in pizzo, piume e ricami, con gonne molto vaporose.

Il modello tattoo si riconferma anche per la prossima stagione 2020 uno dei trend più apprezzati, gli stilisti amano il gioco delle trasparenze impreziosite da ricami in pizzo che garantisce un effetto sofisticato e al tempo stesso molto sensuale. Occhio agli accessori! Fiocchi, e fusciacche per esaltare il punto vita, spille preziose e mantelle realizzate in pizzo o tulle per un trionfo di eleganza e raffinatezza.

Pubblicato il