La frutta secca è tornata molto di moda. Ma cosa succede quando incontra la lonza? Scopriamolo nella nuova ricetta del signor Giancarlo Ruggeri!

Dalla cucina della sua Macelleria, Giancarlo Ruggeri ha pensato a un’altra ricetta per noi. Un piatto interamente giocato sull’incontro tra elementi diversi che smorzando le rispettive asperità, insieme, raggiungono la perfezione: l’arrosto di lonza ripieno di prugne e frutta secca.

 Un secondo che, pur esistendo da sempre, è tornato molto di moda grazie alla ritrovata popolarità della frutta secca, protagonista indiscussa di diete innovative e percorsi detox.

 Che la frutta secca e le prugne facciano bene siamo tutti d’accordo. Ma cosa succede quando incontrano la lonza? Andiamo a scoprirlo nella nostra rubrica “Le ricette di Giancarlo Ruggeri”

 Ingredienti

  • Un pezzo di lonza di circa 700 grammi;
  • Prugne secche snocciolate;
  • Uvetta;
  • Pinoli;
  • Sale e pepe;
  • Pancetta;
  • Rosmarino;

Preparazione

 Prendere la lonza e applicare una leggera incisione in verticale. Quindi aprire un foro per inserire il ripieno. Procedere con il sale, con le prugne, con i pinoli, uvetta e ripetere nell’ordine fino in fondo.

 Il consiglio del signor Ruggeri: anche si possono usare anche altri canditi o frutta secca come albicocche o fichi, la prugna è la migliore perché con quel tipico sapore agro si abbina perfettamente al gusto dolciastro della lonza.

 Una volta riempito per bene, chiudere il buco con la fettina tagliata all’inizio e avvolgere nella pancetta.

 Il consiglio del signor Ruggeri. La lonza, essendo magra, tende ad essere un po’ asciutta. La pancetta la ammorbidisce donandole la consistenza perfetta.

 Legare. Basta una legatura veloce. Essendo un pezzo intero non rischia di disfarsi in cottura.

Cottura

 Il consiglio del signor Ruggeri: non aggiungere grassi perché il maiale è già ricco e c’è anche la pancetta.

Cuocerlo con del vino bianco o del brodo. In casseruola: 1 ora e mezza. In forno: 1 ora e mezza a 160 gradi con una rosolata finale a 200 gradi.

Naturalmente, per chi non ama o non ha tempo di cucinare, l’arrosto di lonza alle prugne è disponibile già pronto nell’angolo gastronomia della macelleria Ruggeri.

Pubblicato il