Grazie all’equilibrio perfetto di proteine, zuccheri, carboidrati e vitamine il gelato è perfetto per la pausa pranzo. Il consiglio de nutrizionisti? Mixare frutta e crema!

Il gelato è senza ombra di dubbio uno dei simboli dell’estate. C’è chi lo preferisce alla crema, chi alla frutta e chi, per par condicio, opta per un bel mix.

Anche in pausa pranzo. Già perché il gelato, secondo una tendenza mondiale concentrata soprattutto nei paesi del Nord, sta diventando sempre più un alimento, un pasto completo che, grazie al perfetto equilibrio nutritivo, sazia lasciando leggeri.

In Italia, ad esempio, moltissime persone scelgono di sostituire la pausa pranzo con un bel cono. Un’occasione per uscire dall’ufficio, fare due passi in città o trovare un po’ di refrigerio in un parco.

Anche nutrizionisti e dietologi sono d’accordo: il mix di proteine, zuccheri semplici, carboidrati complessi, grassi, sali minerali e vitamine rendo il gelato un pranzo equilibrato e ben bilanciato.

Per un apporto calorico più sostanzioso meglio optare per quello alla crema che, grazie alla presenza di latte, uova e zuccheri regala fosforo, proteine ed energia.

Il cono, piuttosto che la cialda o il biscotto, forniscono i carboidrati complessi in un mix davvero equilibrato.

Il gelato alla frutta ha meno grassi e proteine ma è una bomba di vitamine, acqua, sali minerali, antiossidanti e fibre. Che, specialmente d’estate, fanno sempre bene.

La soluzione perfetta secondo gli esperti? Un mix di crema e frutta.

Sempre secondo i nutrizionisti, per evitare attacchi di fame pomeridiani (e il rischio di precipitarsi alla macchinetta vanificando tutti gli sforzi) è consigliabile far merenda con un po’ di frutta fresca.

 A cena, poi, avendo già fatto il pieno di carboidrati e zuccheri, si può compensare con del pesce o della carne e delle verdure.

Per una pausa pranzo “gelatosa” a base di eccellenze locali vi consigliamo il gelato al Torrone classico Rivoltini. Quello fatto con 50% di mandorle, 40% di miele, albume d’uovo, aromi e con una cottura di 11 ore. Dove gustarlo? Alla Gelateria Oasi Verde di Vescovato.

Pubblicato il