La Falegnameria Marinoni si è occupata degli arredi della casa di una giovane famiglia. Tanto su misura, soluzioni versatili e un favoloso soppalco in legno e vetro.

In uno dei “grandi paesi” della Bassa Bresciana, quelli che in quanto a servizi, negozi e vita non hanno nulla da invidiare alle città, una giovane coppia ha deciso di stabilire la propria dimora nella vecchia casa della nonna.

 Una classica casa di corte: tre piani, un terrazzino e un bisogno estremo di un restyling totale. Impianti, suddivisione degli ambienti, serramenti.

La Falegnameria Marinoni, una delle eccellenze bresciane in fatto di legno e su misura, ha curato parte degli arredi e gli infissi.

 A partire dal delizioso soppalco della zona giorno progettato da zero per creare una zona studio con vista.

 “Per non alterare la luminosità dell’ambiente abbiamo deciso di utilizzare il vetro come pavimento del soppalco, in un dialogo continuo tra la zona giorno e l’area soppalcata. Una splendida scala in legno su misura, rigorosamente autoportante, conduce a un ambiente di discrete dimensioni con una capiente libreria su misura e una scrivania inondata dalla luce proveniente dalla porta finestra affacciata sul terrazzo e dalle velux” ci spiega Francesca che in azienda si occupa di progettazione e render.

Per due avidi lettori, appassionati di viaggi, (entrambi), benessere (lei) e tecnologia (lui) la libreria è lo spazio perfetto per conservare le decine e decine di libri.

La balaustra, un meraviglioso blocco di ferro finemente lavorato, è stato commissionato al fabbro di fiducia con cui Marinoni collabora da anni.

Tornando alla zona giorno, a cui si accede dalla scala che la collega al piano terra, adibito a zona lavanderia, la parola chiave è su misura. Soluzioni geniali e millimetriche che creando aree ben distinte nell’openspace pensato per accogliere, ospitare e godersi i momenti più belli della vita di famiglia.

Arrivando dal piano terra, il mobile della zona pranzo si inserisce nel vano vuoto della scala creando, nello stesso tempo, un ingresso con mensole riempite con foto e ricordi e il corrimano della scala stessa.

 È un mobile versatile. Non solo perché basta spostare le ante per creare composizioni diverse in base all’occasione ma anche perché si adatta alle molteplici anime del living. C’è una zona dedicata alla collezione di bottiglie pregiate, di cui il proprietario è un cultore, e una zona bar perfetta per le cene con gli amici.

 “Abbiamo voluto un mobile in grado di contenere tutte le passioni e le cose di una giovane famiglia con una bimba piccola e un cane. Dai servizi, ai bicchieri esposti come una raffinata enoteca, fino ad arrivare a quello che non si deve vedere: qualche scorta e quegli oggetti generici che non si sa mai dove mettere” ci spiega Francesca.

La stessa filosofia è stata applicata per il mobile Tv, che con molta naturalità si sviluppa a partire dai primi due gradini della scala che conduce al soppalco, in un continuo che dona armonia e ordine. Li lo spazio è suddiviso tra vani aperti, per foto, oggetti e spazi chiusi per nascondere i cavi e il disordine.

 Gli infissi sono stati disegnati per far filtrare la luce. Grandi porte finestre bianche e lineari affacciate sul delizioso terrazzino che sa di cene all’aperto, di pomeriggi di gioco. Un piccolo angolo di paradiso nascosto dalla via principale che dialoga con l’interno in un tripudio di riflessi di luce.

Le porte, sempre bianche, sono movimentate da un gioco di intarsi geometrici che spezzano la linearità sempre in uno stile minimalista e ordinato.

Mentre lasciamo la casa la padrona di casa esce con noi, armata di passeggino e guinzaglio. La salutiamo pensando che, Marinoni, ha saputo creare davvero una casa in grado di crescere con i giovani proprietari accompagnandoli, con stile, nelle tappe della loro vita famigliare.

 

 

Pubblicato il