L’ultima creazione dell’antiquario Ruggeri: una piccola serra, o summer house in Inglese, perfetta per il giardino, per il terrazzo ma anche per un piccolo balcone. Una piccola oasi dove dedicarsi ai propri hobby, alle passioni e al relax…godendosi il fresco, la natura e il profumo dei fiori!

Immaginate di avere un luogo tutto speciale in cui rifugiarsi dopo una giornata di lavoro, un posto tutto vostro da personalizzare con vecchie poltroncine, fiori e candele profumate. Un angolo di paradiso, lontano dal suono della Tv accesa, dalle liti dei figli e dalla lista delle cose da fare l’indomani.

 Un posto lontano da tutto ma a letteralmente due passi da casa. Già perché ciò di cui stiamo parlando è una splendida serra da esterni, quella che gli Inglesi chiamano Summer House.Un piccolo gioiello in legno, ferro e molto vetro da trasformare nella propria stanza dei sogni.

La serra in cui vi portiamo oggi misura solo 175 per 75, può essere messa in giardino, in terrazza ma basta un semplicissimo balcone.

Le porte ricavate da antiche finestre le conferiscono un’atmosfera d’altri tempi, sembra di essere davvero in qualche maestoso maniero della campagna inglese, tra dame che sorseggiano il thè, una partita di volano interrotta da piacevoli letture.

 Gli elementi in ferro hanno un effetto invecchiato per non rompere l’allure di questo piccolo mondo senza tempo.

Che cosa si può fare dentro una serra? Leggere, invitare una buona amica (o anche due o tre) per una tisana e tante chiacchiere o ancora chiudere gli occhi e respirare il profumo della sera.

Può essere decorata con tanti fiori, come se fosse un piccolo giardino dentro il giardino, ma anche con un grande lampadario in cristallo, un piccolo mobiletto.

 Nei fine settimana, senza la fretta di correre il lavoro, può diventare un delizioso angolo per la colazione, da condividere con il resto della famiglia.

Per stare bene non servono sempre grandi cose, basta uno spazio magico in cui poter sempre partire, senza allontanarsi da casa.

 

 Disponibile, anche su misura, dall’Antiquario Carlo Ruggeri di Pescarolo.

Pubblicato il