Controsoffitti che creano giochi di pieni e di vuoti, pareti divisorie e fessure led più cappotto isolante su tutti i muri. Ecco a voi la nuova vita di una vecchia casa trasformata grazie al cartongesso di Annalisa Picazzi!

La casa perfetta non deve essere solo bella ma adattarsi e rispecchiare le esigenze, la vita e le abitudini di chi la vive. Dopo tanti anni può capitare che la casa acquistata molto tempo prima, non vada più bene: un lavoro diverso, nuove esigenze o situazioni personali cambiate.

Quando accade, però, non bisogna per forza cambiare casa. La proprietaria della storia che vi raccontiamo oggi, ad esempio, ha deciso di rivoluzionare il suo appartamento con il cartongesso e per farlo si è rivolta ad Annalisa Picazzi, titolare dell’azienda Picazzi Cartongesso, una realtà famigliare che esiste dagli anni ’70!

Perché il cartongesso? La sua versatilità permette di ridefinire gli ambienti, ridisegnarli con costi ridotti e con un impegno minore rispetto ad opere murarie. Con il plusvalore di poter essere rimosso molto facilmente. 

Sotto un profilo dei consumi c’era la necessità di isolare meglio la casa che per la posizione, un ultimo piano esposto su tre lati, era particolarmente difficile da scaldare e costosa nel mantenimento quotidiano. 

Da un punto di vista estetico il desiderio era di avere uno spazio più moderno e dinamico, oltre che contenitivo, attraverso armadi a muro, pareti divisorie, mensole e soluzioni su misura. E’ stato richiesto di creare anche una parete divisoria per definire una piccola lavanderia con la colonna bucato nell’unico bagno della casa.

Annalisa è intervenuta rivoluzionando gli ambienti con una controsoffittatura spiovente e isolante che segue il soffitto di tutto l’appartamento. È stata creata un’apposita fessura che ospita due strisce di led a illuminare la zona giorno. Tra il living e la cucina è stata realizzata una piccola parete divisoria perfetta per ospitare un cassettone con specchio vintage. Inoltre, per risolvere il problema della dispersione di calore, Annalisa ha rivestito tutti i muri con un cappotto isolante, creando cosi un sistema di isolamento termico ottimale.

I lavori, organizzati in coordinamento con altri artigiani quali, idraulici, elettricisti, pavimentatore e serramentista (per altri interventi) hanno richiesto circa di due mesi d’impegno. Ma il risultato che ha rivoluzionato l’appartamento, ha soddisfatto in pieno la proprietaria che finalmente vive nella casa dei propri sogni.

Per contattare Annalisa Picazzi telefonare al 3487809339 oppure mandare una mail all’indirizzo dittapicazzi@gmail.com

Pubblicato il