Le caratteristiche della tavola di Natale perfetta? Rispettare la tradizione, essere originale, parlare di noi ma sopratutto essere bella. Ecco i consigli di Veronica Bertesago!

Preparare la tavola di Natale è un rito, un atto di amore verso i propri ospiti per farli sentire ben accolti e regalare loro la magia di una cena o un pranzo.

 La tavola di Natale, dettaglio davvero importante, per essere impeccabile, deve riflettere sicuramente la tradizione ma con un tocco di originalità, deve parlare di noi e soprattutto deve essere bella. 

Veronica Bertesago, la nostra esperta di stile, tendenze, e ricevimenti ha pensato per noi cinque Christmas table setting differenti e glamour per creare magiche scenografie che sicuramente saranno ricordate da amici e parenti.

 1) La Foresta Incantata. È una mise en place che sfrutta la bellezza del legno nudo, rustico,dei grandi tavoli di una volta, legno che diventa la base per un centrotavola ottenuto posizionando degli specchi, quasi a creare un lago incantato, sormontati da un intreccio di foglie di pino, luci dorate che si nascondono tra gli aghi ed elementi del bosco. Candele a forma di orso, renne, cerbiatti. Un mondo fantastico di creature fatate che, in un certo senso, partecipano al nostro al pranzo alla nostra cena. Questo tipo di allestimento è perfetto per un servizio placè, ovvero dove le portate sono servite direttamente a al piatto oppure per tavoli imperiali. 

 2) Tripudio di bacche. Più tradizionale e classica questa tavola gioca con il rosso, l’oro e il bianco. Il centrotavola è ottenuto con bacche di un rosso cangiante, intervallate da coppe d’oro e romantici tea light posizionati in piccoli vasi Bormioli, I piatti sono adagiati su sottopiatti black che contrastano piacevolmente mentre i tovaglioli sono impacchettati in deliziosi nastri rossi, come se fossero dei regali. La zona bambini, a meno che non si opti per un tavolo dedicato è caratterizzata da segna posto gustoso in biscottino marzapane.

 3) Urban wild. Una tavola esotica che, giocando con tocchi animalier, zebrati leopardati, inneggia all’esotico, all’oriente e ai caldi colori della savana. Adatta a chi le tradizioni le interpreta a modo suo, questa mise non verrà certamente dimenticata.

 4) La tavola british. Una mise che si rifà allo stile impeccabile della famiglia reale, interamente giocata sul rosso, sul verde e sugli immancabili check. Un’atmosfera che fa pensare a maestosi castelli scozzesi, dove i piatti rappresentano l’elemento di rottura. Un disordine controllato, mix and match tra colori e forme diverse.

 5) La tavola naturale. Inno all’ecologia e all’amore per la natura, è una tavola che si ispira ad un’estetica basata su materiali naturali e sobri che punta tutto sul riciclo e sulla raffinata arte del riutilizzo.  Molto legno,  e materiali  di recupero e di facile utilità anche molto diversi tra loro come vecchi utensili trasformati in decorazioni molto creative. La tavola naturale guarda al futuro senza dimenticarsi del passato, in una continuità generazionale che unisce grandi e piccini.

 Prima di salutarvi e lasciarvi ai preparativi della vostra tavola di Natale, ecco i 4 consigli base di Veronica

 1) Armonia di colore. Utilizzare più colori è bello e piacevole ma, ahimè, non tutti stanno bene tra loro. Per non sbagliare stampare una ruota dei colori, disegnare all’interno un triangolo con i lati uguali, scegliere come vertice il nostro colore preferito e per magia gli altri vertici corrisponderanno ai colori che si intonano a quello che abbiamo scelto.

2) No alle bottiglie in plastica. Bandite le bottiglie di plastica, comode per la vita di tutti i giorni ma non per Natale. Basta impreziosire le nostre caraffe con dei nastri colorati in tinta con la tavola, oppure acquistare semplicissime bottiglie di vetro (si trovano ovunque e sono molto economiche)

3) Un po’ di oro. Un tocco di gold non guasta mai specialmente a Natale. Coppe di champagne, segnaposto…qualsiasi cosa che ci piaccia basta che luccichi.

4) Una tavola bella e buona. Specialmente per i più piccoli inserire degli elementi commestibili: dolcetti, cioccolatini a forma di animali e usarli come segnaposto. Un ricordo speciale da portare a casa o, da mangiucchiare, davanti ai nuovissimi regali di Natale.

Vi serve l’aiuto di Veronica per allestire la casa o per qualsiasi altro evento speciale? Contattatela scrivendo a vbertesago@gmail.com oppure al numero 3428270227. Consultate il profilo della sua location, Ca’ del Facco , una cornice unica dove poter organizzare eventi, cerimonie e matrimoni.

  

Pubblicato il