Anche per cani e gatti è arrivato il momento di festeggiare il Natale in famiglia. Si ai regali, meglio se utili  e divertenti e ai peccati di gola, a patto che siano alimenti solo per loro

 Cani e gatti sono a tutti gli effetti membri della famiglia e, quando in casa si accendono le luci del Natale, arriva anche per loro il momento di fare festa.

Natale è sinonimo anche di vacanze, ovvero più tempo da passare con loro che, in fondo, è il regalo più grande che si possa fare. Senza il pensiero dell’orologio, del lavoro e degli impegni incombenti ci si può rilassare e godersi a pieno il tempo insieme.

Facendo lunghe passeggiate con il cane, magari fuori città lasciandolo libero di esplorare, annusare e scatenarsi.

 Per proteggerlo dal freddo ci sono i cappottini della Zootecnica. Piumini, impermeabili, felpe e mantelle che scaldano con un occhio allo stile. Per chi non sa resistere all’atmosfera natalizia ci sono i maglioncini in lana, decorati con Babbi Natale, renne, slitte e tanti fiocchi di neve.

 Giocare con il cane è importantissimo, sia per rafforzare la relazione che per stimolarlo. La dottoressa Giuliana Caronna, Medico Veterinario e Istruttore Cinofilo, ci ha suggerito alcuni problem solving da fare tra le mura domestiche. Dei contenitori multipli dove nascondere i premietti lasciando che il nostro amico li trovi utilizzando le zampe, l’olfatto e andando a stimolare i 5 sensi.

Alla Zootecnica ne esistono di bellissimi (altra idea per il regalo di Natale). Chi ama il fai da te può sempre utilizzare i bicchieri o arrotolare un tappetino, nascondendo all’interno il premietto.

E gli amici gatti? Non uscendo di casa per il gatto il gioco è più che mai fondamentale. Quindi si a topolini elettrici da inseguire, puntatori laser per una caccia alla luce e bastoni con una piuma all’estremità per stimolare l’agilità.

Immancabili, nella IT list, dei regali i tiragraffi. Da quelli più grandi, che sembrano castelli, a quelli pratici in cartone a forma di pupazzo di neve o di Babbo Natale. Giusto per stare in tema.

E poi ovviamente gli stuzzichini. Spuntini gourmet da gustare quando il resto della famiglia è a tavola alle prese con pandori e panettoni.

“Anche se la tentazione di allungare sotto il tavolo qualche bocconcino umano è forte, e comprensibile, sconsiglio di dare a cani e gatti cibi umani. Specialmente quelli molto salati, come il prosciutto, o zuccherati che in dosi abbonanti possono diventare dei veri e propri veleni” ci spiega la dottoressa Laura Mori, medico veterinario.

 Meglio quindi optare per prodotti dedicati a cani e gatti.

Pubblicato il