In uno dei vicoli che circondano la splendida piazza di Isola Dovarese, mimetizzato tra ville e giardini, c’è un laboratorio sartoriale dove, giorno dopo giorno, viene creata la moda. Una moda fatta di cravatte, eleganti papillon, fasce da smoking, pochette, sciarpe e accessori da cerimonia. Uno stile che guarda ai gentlemen senza tempo: Gianni Agnelli, Alain Delon, Cary Grant.

Cattivelli, cosi si chiama, unisce la tradizione artigianale sartoriale alla moderna tecnologia in un approccio che si adatta al futuro forte delle conoscenze accumulate nel passato. E che passato. Già perché Cattivelli è legato all’abilità e alla stoffa (termine più che azzeccato) della signora Mangoni, che grazie al proprio intuito e a un’innata predisposizione alle sfide, avvia un’attività di confezione di abbigliamento femminile, specializzandosi in foulard e sciarpe in seta.

 Negli anni ’50 apre il suo primo atelier, in uno splendido palazzo nobiliare a Cremona e, qualche anno dopo a fronte dell’incremento degli ordini si sposta a Isola Dovarese inaugurando cosi il suo laboratorio.

Tre generazioni dopo Cattivelli è la sua eredità artistica e imprenditoriale che i suoi figli e poi i suoi nipoti hanno saputo cogliere, portare avanti e rinnovare.

Oggi infatti l’azienda si rivolge prevalentemente all’uomo anche se non mancano le collezioni femminili come i foulard, fatti attingendo ai segreti della nonna. Oltre a produrre per importantissime maison d’alta moda, Cattivelli ha una propria linea caratterizzata da prodotti sartoriali, personalizzabili e realizzati con tessuti artigianali, commissionati dall’azienda stessa.

 Cattivelli produce cravatte, papillon, fasce da smoking, ascot uomo, accessori da cerimonia e bretelle. Qualsiasi prodotto è personalizzabile e, grazie alla collaborazione con un famoso sarto milanese, realizza anche abiti su misura.

 Scegliere Cattivelli significa scegliere la ricerca, l’altissima qualità dei materiali, la grande tradizione artigianale adattate alle esigenze dei nuovi gentleman. Uomini che, nonostante gli impegni, i ritmi vorticosi, la vita frenetica e la voglia di affrontare il futuro sanno sedersi, spegnere per un attimo il telefono ed ascoltare i segreti e i consigli che arrivano dal passato.