Non si può parlare del Tè per due senza menzionare l’architetto Giorgio Soldi, creatore e anima di questo negozio che dal 1980 porta nelle case dei cremonesi, e non solo, oggettistica e articoli da regalo delle migliori marche.

Le passioni del proprietario si intrecciano tra loro sugli scaffali in una specie di viaggio tattile e sensoriale. Ecco che l’arte di Bali, seconda casa del signor Giorgio, incrocia raffinate porcellane, irriverenti tovagliette da colazione, piccoli elettrodomestici all’avanguardia il tutto scelto con amore e dedizione.

Varcando la soglia non si ha l’impressione di entrare in un negozio ma piuttosto in un’eclettica galleria d’arte dove anche la collocazione degli oggetti si fa essa stessa arte. Le vetrine, specialmente durante il Natale, attirano gli sguardi di tutti i passanti in una celebrazione assoluta del bello.

Tè per due è legato a doppio filo alla storia della città e a uno dei suoi abitanti più illustri: Stradivari. Il negozio sorge proprio a piano terra della casa in cui il maestro visse dopo le nozze. L’appartamento del grande liutaio venne acquistata dall’architetto Soldi e, oggi, è a disposizione di tutta la città per visite e eventi.

L’offerta del negozio, già ricchissima, si è ulteriormente ampliata con una linea di oggetti disegnati direttamente dall’architetto Soldi, emblema del suo buon gusto e di una carriera dedicata alla ricerca del bello.